liberastoria

Statuto

STATUTO DELL’ASSOCIAZIONE CULTURALE “LIBERA STORIA”

COSTITUZIONE, SEDE, DURATA, OGGETTO SOCIALE

Articolo 1

E’ costituita l’Associazione Culturale denominata “Libera Storia”, regolata a norma del Titolo I, cap. II, art. 12 e seguenti del codice civile, nonché dal presente statuto.

Articolo 2

L’associazione ha sede in Comune di Bettona (PG), attualmente in frazione Colle, piazza Umberto Balducci, presso il Palazzo delle Associazioni.
il trasferimento di sede nell’ambito dello stesso Comune non costituirà modifica statutaria; gli organi dell’Associazione dovranno comunque provvedere a tutte le formalità di legge per la pubblicizzazione dell’avvenuto trasferimento, con esonero di responsabilità per gli uffici interessati.

Articolo 3

L’Associazione non ha fini di lucro. È vietato distribuire fra gli associati, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione, nonché fondi, riserve o capitale, durante la vita dell’Associazione o al momento del suo scioglimento, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposti dalla legge.
È fatto obbligo di reinvestire l’eventuale avanzo di gestione a favore di attività istituzionali statutariamente previste.

Articolo 4

L’Associazione persegue i seguenti scopi di utilità e promozione sociale:

a) la ricerca, lo studio e la diffusione della storia, della filosofia e della cultura dell’età contemporanea;
b) l’ampliamento della conoscenza della storia, della filosofia e della cultura dell’età contemporanea attraverso contatti tra persone, istituzioni, enti ed associazioni;
c) la creazione di un luogo di incontro e di aggregazione nel nome degli interessi sociali e culturali, assolvendo così alla funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile, attraverso l’ideale dell’educazione permanente.

Articolo 5

L’Associazione “Libera Storia” per il raggiungimento dei suoi fini, intende promuovere varie attività, in particolare:

a)      attività culturali: convegni, conferenze, dibattiti, seminari, proiezioni di documenti audiovisivi;

b)      attività di formazione: corsi di aggiornamento sulle principali tematiche oggetto di studio e approfondimento da parte della comunità nazionale e internazionale;

c)                  attività editoriali: pubblicazione di un bollettino, di atti di convegni, di seminari, nonché degli studi e delle ricerche compiute.

Articolo 6

L’associazione ha durata a tempo indeterminato.

SOCI

Articolo 7

L’associazione “Libera Storia” è aperta a tutti coloro che, interessati alla realizzazione delle finalità istituzionali, ne condividono lo spirito e gli ideali, senza distinzioni di razza, sesso, lingua, religione, condizione economica o appartenenza politica.

Articolo 8

Per essere ammessi a socio è necessario presentare al Consiglio direttivo domanda di adesione all’Associazione con l’osservanza delle seguenti modalità ed indicazioni:

– indicare nome e cognome, luogo e data di nascita, luogo di residenza;
– dichiarare di attenersi al presente Statuto ed alle deliberazioni degli organi sociali.

E’ compito del Consiglio Direttivo dell’Associazione deliberare, entro trenta giorni, su tale domanda.
In caso di non ammissione l’interessato potrà presentare ricorso, entro i successivi trenta giorni, all’Assemblea la quale, nella sua prima convocazione, si pronuncerà in modo definitivo.

Articolo 9

I Soci sono divisi in tre categorie:

a)      Soci Ordinari: persone o enti che si impegnano a pagare, per tutta la permanenza del vincolo associativo, la quota annuale stabilita dal Consiglio Direttivo;

b)      Soci Straordinari: persone o enti che vengono cooptati nel comitato scientifico dell’associazione, in virtù dei loro meriti o delle loro competenze di carattere istituzionale, professionale o scientifico su decisione del Consiglio Direttivo o del Presidente. Il versamento della quota sociale è facoltativo;

c)      Soci Fondatori: persone, enti o istituzioni che abbiano contribuito in maniera determinante con la loro opera o il loro sostegno ideale ovvero economico alla costituzione dell’associazione. Il versamento della quota sociale è facoltativo.

Articolo 10

I Soci hanno diritto a ricevere all’atto dell’ammissione, apposita ricevuta che attesti il versamento della quota sociale, non trasferibile per alcun motivo, valida per tutto il corso dell’anno solare, di usufruire di tutte le strutture, dei servizi, delle attività, delle prestazioni e provvidenze attuate dall’Associazione, nonché di intervenire con diritto di voto nelle Assemblee.

Articolo 11

I Soci sono tenuti al pagamento della quota annuale di associazione, stabilita dal Consiglio Direttivo, all’osservanza dello Statuto e delle deliberazioni prese dagli organi sociali.

Articolo 12

Tutti i Soci hanno diritto di voto per l’approvazione e le modificazioni dello statuto e dei regolamenti e per la nomina degli organi direttivi dell’associazione. Il diritto di voto non può essere escluso neppure in caso di partecipazione temporanea alla vita associativa.

Articolo 13

I Soci sono espulsi o radiati per i seguenti motivi:

a) quando non ottemperino alle disposizioni del presente Statuto, ai Regolamenti Interni o alle deliberazioni prese dagli organi sociali;
b) quando si rendano morosi del pagamento della tessera e delle quote sociali senza giustificato motivo;
c) quando, in qualunque modo, arrechino danni morali o materiali all’Associazione.

Le espulsioni e le radiazioni sono decise dal Consiglio Direttivo.
I Soci radiati per morosità potranno, dietro domanda, essere riammessi, pagando una nuova quota di iscrizione.
I Soci espulsi o radiati potranno ricorrere contro il provvedimento secondo le modalità di cui all’articolo 6 del presente Statuto.

ORGANI DELL’ASSOCIAZIONE

Articolo 14

Gli organi dell’Associazione sono:

a) L’Assemblea dei Soci;
b) Il Consiglio Direttivo;
c) Il Presidente;
d) Il Segretario;
e) Il Comitato Scientifico

Articolo 15

L’Assemblea sovrana dei soci è composta da tutti gli associati per i quali sussiste tale qualifica al momento della convocazione. La comunicazione della convocazione deve essere effettuata con avviso affisso nei locali dell’Associazione almeno quindici giorni prima della riunione contenente i punti all’ordine del giorno, la data, l’ora ed il luogo dell’Assemblea, nonché la data, l’ora ed il luogo dell’eventuale Assemblea di seconda convocazione.

Articolo 16

L’Assemblea deve essere convocata dal Presidente, almeno una volta all’anno in via ordinaria ed in via straordinaria quando sia necessaria o sia richiesta dal Consiglio Direttivo. Essa è presieduta dal Presidente, il quale nomina a sua volta fra i soci un segretario verbalizzante:

– approva le linee generali del programma di attività per l’anno sociale;
– approva il rendiconto economico finanziario annuale;
– elegge i membri del Consiglio Direttivo;
– approva il regolamento interno;

– nomina i Soci Fondatori su proposta del Presidente, del Consiglio Direttivo o di almeno un quinto dei Soci;
– delibera su tutte le questioni attinenti alla gestione sociale.

Le delibere assembleari, oltre ad essere debitamente trascritte nel libro verbale delle Assemblee dei soci, rimangono affisse nei locali dell’Associazione durante i quindici giorni che seguono l’Assemblea.

Articolo 17

In prima convocazione l’Assemblea è regolarmente costituita con la presenza di almeno la metà più uno dei soci e delibera validamente a maggioranza assoluta dei presenti su tutte le questioni poste all’ordine del giorno, salvo i casi nei quali lo Statuto preveda espressamente maggioranze diverse.

In seconda convocazione l’Assemblea è regolarmente costituita qualunque sia il numero dei soci intervenuti, e delibera validamente a maggioranza assoluta dei presenti su tutte le questioni poste all’ordine del giorno, salvo i casi nei quali lo Statuto preveda espressamente maggioranze diverse.

Articolo 18

Le votazioni possono avvenire per alzata di mano o a scrutinio segreto, quando ne faccia richiesta almeno un decimo dei presenti. Le votazioni avvengono sempre sulla base del principio del voto singolo di cui all’articolo 2352, secondo comma, del codice civile.

Articolo 19

Il Consiglio Direttivo è composto da tre membri, eletti dall’Assemblea Ordinaria fra i Soci; resta in carica per cinque anni ed è rieleggibile. In caso di dimissioni di un componente del Consiglio Direttivo, viene cooptato il primo dei non eletti.
Nella sua prima seduta il Consiglio Direttivo elegge fra i suoi membri il Presidente, il Vice Presidente ed il Segretario Tesoriere. Il Consiglio Direttivo può essere revocato dall’assemblea con la maggioranza di 2/3 dei soci.

Articolo 20

Il Consiglio Direttivo si riunisce ogni qualvolta il Presidente o la maggioranza dei propri componenti lo ritengano necessario, o in caso di richiesta scritta e motivata di almeno il 30% dei soci. Il Consiglio Direttivo ha tutti i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione.
È presieduto dal Presidente o, in sua assenza, dal Vicepresidente. Le riunioni sono valide con la presenza di almeno la metà dei componenti. Le deliberazioni si adottano a maggioranza semplice.

Il Consiglio Direttivo:

– predispone gli atti da sottoporre all’Assemblea;
– redige i programmi di attività sociale previsti dallo Statuto sulla base delle linee approvate dall’Assemblea dei soci e del parere del Comitato Scientifico;
– cura l’esecuzione delle deliberazioni dell’Assemblea;
– redige i rendiconti economico finanziari da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea;
– stipula tutti gli atti e i contratti di ogni genere inerenti all’attività sociale;
– delibera circa l’ammissione, la sospensione, la radiazione e l’espulsione dei Soci;
– determina l’ammontare delle quote annue associative e le modalità di versamento;
– svolge tutte le altre attività necessarie e funzionali alla gestione sociale;
– decreta l’ammissione di Soci Straordinari;
– propone l’ammissione di Soci Fondatori.

Articolo 21

Al Presidente del Consiglio Direttivo, che dura in carica cinque anni, compete la legale rappresentanza dell’Associazione e la firma sociale. Egli presiede e convoca l’Assemblea Ordinaria, Straordinaria e il Consiglio Direttivo; sovraintende alla gestione amministrativa ed economica dell’Associazione. Conferisce ai Soci procura speciale per la gestione di attività varie, previa approvazione del Consiglio Direttivo, decreta l’ammissione dei Soci Straordinari e propone all’Assemblea e al Consiglio Direttivo la nomina a Socio Fondatore.
In caso di assenza o di impedimento del Presidente tutte le sue mansioni spettano al Vice Presidente.

Articolo 22

Il Segretario Tesoriere viene eletto dal Consiglio Direttivo nella prima seduta fra i suoi membri e resta in carica cinque anni ed è rieleggibile. Il segretario svolge le seguenti funzioni: tiene aggiornata la contabilità, i registri contabili e il registro degli associati. Per tali incombenze potrà avvalersi anche dell’ausilio di collaboratori esterni all’Associazione.

Articolo 23

Il Comitato Scientifico è composto dai Soci Straordinari e dai Soci Fondatori e affianca il Consiglio Direttivo nella predisposizione dei programmi di attività sociale approvati dall’Assemblea.

Articolo 24

Tutte le cariche elettive sono gratuite. Ai soci compete solo il rimborso delle spese varie regolarmente documentate.

PROVENTI E PATRIMONIO DELL’ASSOCIAZIONE

Articolo 25

Il fondo patrimoniale e le risorse economiche dell’associazione, utilizzabili unicamente per il funzionamento della Federazione e lo svolgimento delle sue attività statutarie, sono costituite da:

a) dal patrimonio mobiliare ed immobiliare di proprietà dell’Associazione;
b) da tutti gli avanzi di gestione accantonati negli esercizi precedenti;
c) dalle quote associative, dai contributi, erogazioni e lasciti diversi;
d) dai contributi annuali e straordinari degli associati;
e) da convenzioni con enti pubblici e/o privati;
f) da raccolte pubbliche occasionali di fondi mediante campagne di sensibilizzazione;
g) da tutti gli altri proventi, di natura non commerciale, eventualmente conseguiti dall’Associazione per il perseguimento o il supporto dell’attività istituzionale.

Articolo 26

Le somme versate per la tessera sociale e le quote annuali di adesione all’Associazione non sono rimborsabili in nessun caso, e non sono trasmissibili. Le elargizioni di denaro, le donazioni e i lasciti  sono accettate dall’Assemblea, che delibera sulla loro utilizzazione, in armonia con le finalità statutarie dell’Associazione.

RENDICONTO ECONOMICO FINANZIARIO

Articolo 27

Il rendiconto economico finanziario comprende l’esercizio sociale dal primo gennaio al trentuno dicembre di ogni anno e deve essere presentato dal Consiglio Direttivo all’Assemblea per la sua approvazione entro il trenta aprile dell’anno successivo e da questa approvato in sede di riunione ordinaria.

Il rendiconto economico finanziario, oltre ad una sintetica descrizione della situazione economico-finanziaria dell’Associazione, con separata indicazione delle attività istituzionali poste in essere da quelle commerciali e/o produttive marginali, deve contenere una sintetica descrizione dei beni, contributi, lasciti ricevuti e del patrimonio dell’Associazione.

Articolo 28

Il rendiconto economico-finanziario regolarmente approvato dall’Assemblea ordinaria, oltre ad essere debitamente trascritto nel libro verbali delle Assemblee dei soci, rimane affisso nei locali dell’Associazione durante i quindici giorni che seguono l’Assemblea.

SCIOGLIMENTO DELL’ASSOCIAZIONE

Articolo 29

Lo scioglimento dell’Associazione deve essere deliberato in Assemblea Straordinaria con il voto favorevole di almeno due terzi dei soci presenti.

Articolo 30

In caso di scioglimento l’Assemblea provvede alla nomina di uno o più liquidatori, anche non soci, determinandone gli eventuali compensi.
Il patrimonio residuo che risulterà dalla liquidazione è devoluto per fini di pubblica utilità o fini di utilità sociale conformi ai fini istituzionali previsti dallo statuto dell’Associazione, sentito l’organismo di controllo di cui all’articolo 3, comma 190, della legge 23 dicembre 1996, n. 662, e salvo diversa destinazione imposta dalla legge.

DISPOSIZIONI FINALI

Articolo 31

Le modalità di applicazione delle norme contenute nel presente Statuto sono definite in apposito Regolamento approvato dall’Assemblea. Per tutto quanto non previsto espressamente dal presente Statuto si rimanda a quanto disposto dal codice civile e dalla normativa vigente in materia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: