liberastoria

Trovata la lista originale delle fosse Ardeatine

In Fascismo (1919-1943) on 23 gennaio 2012 at 17:01

Scoperta nell’archivio del Museo storico della Liberazione a Roma
(Ansa) – Roma, 20 gen – E’ stata scoperta negli archivi del Museo storico della Liberazione a Roma la lista originale, ritenuta in parte dispersa, di detenuti prelevati dal carcere di Regina Coeli per essere portati alle Fosse Ardeatine. A farlo sapere e lo stesso Museo storico della Liberazione, presentando il programma per il Giorno della Memoria 2012. ”La notevole scoperta archivistica e’ stata compiuta di recente dalla responsabile degli archivi, dott. Alessia A. Glielmi”, si legge in una nota del Museo. Si tratta della ”lista originale, ritenuta in parte dispersa, di detenuti prelevati dal carcere di Regina Coeli il 24 marzo 1944 e compilata da Heinz Thunath, Obersturmfuehrer che fu incaricato di prelevare i prigionieri elencati nella lista e di predisporre il trasporto verso la via Ardeatina”.  ”Heinz Thunat, secondo quanto risulta dagli atti del processo al comandante della Polizia di sicurezza nazista di Via Tasso, Herbert Kappler, – spiega la nota – fu uno degli ufficiali responsabili della strage delle Fosse Ardeatine che, come rileva un recente libro di Felix Bohr su documenti provenienti dall’ ex Ministero degli Esteri di Berlino ripreso da ‘Der Spiegel’ e da autorevoli quotidiani italiani, era stato risparmiato il processo per non alterare i buoni rapporti stabiliti tra Roma e Bonn nel secondo dopoguerra”.  ”La comparazione analitica dei documenti, delle note manoscritte a margine e delle sottoscrizioni presenti in diverse fonti dell’Archivio del Museo hanno permesso l’individuazione di alcune carte che la componevano in origine. Le fonti contengono: nome, cognome, data ed in alcuni casi luogo di nascita e numero di cella dei detenuti prelevati. La scoperta e’ frutto dei lavori che – iniziati per impulso del presidente prof. Antonio Parisella – svolge la dott. Alessia A. Glielmi presso l’Archivio storico del Museo, poi confluiti nella piu’ ampia ricerca per il suo dottorato in Scienze Bibliografiche, Archivistiche Documentarie e per la Conservazione e il Restauro dei Beni Librari e Archivistici condotta da presso l’Universita’ degli Studi di Udine”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: