liberastoria

Basi segrete Usa per droni in Corno d’Africa e Arabia

In Attualità on 23 settembre 2011 at 14:19

(Agi/Reuters) – Washington, 21 set. – Per rafforzare la ampagna contro al-Qaedae i suoi alleati, gli Stati Uniti tanno creando nel Corno d’Africa, nella Penisola arabica e nche altrove una catena di basi segrete destinate ai droni, gli aerei-spia telecomandati e privi di equipaggio a bordo con cui colpire obiettivi terroristici soprattutto nello Yemen e in Somalia, esattamente come già avviene da tempo, per esempio, in Pakistan o in Afghanistan: lo riferisce oggi il quotidiano “The Washington Post”, che cita fonti riservate dell’amministrazione Usa. Una delle nuove basi è in fase di completamento in Etiopia, un’altra funziona già da tempo a Gibuti, mentre una terza è stata installata alle Seychelles, da dove le operazioni dei droni, detti anche ’hunter-killers’ (cacciatori-uccisori; ndr), sono iniziate durante il mese in corso, dopo che una missione sperimentale in Somalia, partita dall’arcipelago in pieno Oceano Indiano, aveva dimostrato la piena fattibilità di pattugliamenti a una distanza tanto ingente, quasi 1.300 chilometri in linea d’aria. Secondo le fonti, l’iniziativa si concentra in quella particolare area perchè è appunto là, hanno spiegato le fonti, che «si stanno sviluppando i punti caldi» per le attività anti-terrorismo. Del coinvolgimento delle Seychelles in queste ultime si era saputo di recente attraverso alcuni dei tanti cablogrammi diplomatici americani divulgati da WikiLeaks: dai documenti riservati è emerso come le autorità di Washington avessero chiesto a quelle dell’arcipelago di mantenere segreti gli accordi stipulati al riguardo; ufficialmente la presenza di droni statunitensi nelle isole era in effetti stata riconosciuta, ma motivata soltanto con la necessità di contrastare il fenomeno della pirateria, diffusissimo in quel tratto di mare. Stando sempre al giornale di New York, inoltre, la Cia sta occupandosi direttamente dell’allestimento di un’ulteriore base a disposizione degli ’hunter-killers’ in un’imprecisata zona dell’Arabia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: